CORSO DI CUCINA TEMATICA con CHEF LORENZO BONI. A TREVISO

corso_cucina_tematica_chef_lorenzo_boni_cookiamo

COOKiamo ha il piacere di avviare una collaborazione con lo Chef milanese Lorenzo Boni. Classe ’72, Lorenzo viene dal mondo delle produzioni televisive – MasterChef, Junior MasterChef, I menù di Benedetta, Hell’s Kitchen, etc. – e un passato abbastanza recente nei ristoranti di mezzo mondo. Con lui affronteremo un corso in tre appuntamenti serali dove indagheremo queste tematiche: cotture a bassa temperatura, ricette lattosio free e lezioni di “estetica del piatto”.

COTTURE A BASSA TEMPERATURA   mercoledì 30 ottobre, ore 20.00

La bassa temperatura è una tecnica di cottura che ha il grande vantaggio di conservare maggiormente i sapori e le proprietà organolettiche delle materie prime. E’ un tipo di cottura che può essere tranquillamente praticata a casa da noi “amatori” della cucina per ottenere pietanze dalla consistenza unica e quasi vellutata. Affronteremo con questa tecnica un piatto di carne, uno di pesce e uno di verdure: nello specifico impareremo a preparare il vero vitel tonné alla piemontese, il baccalà e la ratatouille in oliocottura, anche detta cottura confit.

LA CUCINA SENZA LATTOSIO   mercoledì 13 novembre, ore 20

Una lezione dedicata alle ricette lattosio free, per approfondire l’argomento vista la diffusione crescente di questo tipo di intolleranza. Con Chef Lorenzo Boni  impareremo a fare il latte vegetale a base di mandorla e il burro chiarificato, il gelato al latte di cocco e la golosissima Cheesecake a latte di riso che vedete nell’immagine qui sotto (a sinistra). Andremo quindi a sostituire certi alimenti in modo da creare deliziose preparazioni senza lattosio, guadagnandoci in gusto!

_lorenzo_boni_chef_cookiamo_web02

IMPIATTARE DA GRANDI CHEF   mercoledì 27 novembre, ore 20

Perché, si sa, anche l’occhio vuole la sua parte. Finalmente un appuntamento incentrato sull’estetica del piatto, sulla scia dei grandi Chef con i quali Lorenzo ha lavorato e tuttora collabora. Impareremo a sorprendere i nostri commensali trasformando i piatti in tavolozze colorate e magiche, con decorazioni fatte di salse tirate, spugne commestibili, verdure disidratate e polveri aromatiche. Sfioreremo il tema della cucina molecolare con la sferificazione

_________

_chef_Lorenzo_Boni

Chef Lorenzo Boni

LORENZO BONI nasce a Milano nel 1972, dove frequenta l’Istituto Alberghiero Amerigo Vespucci. Inizia il suo percorso formativo in vari ristoranti, tra cui menzioniamo lo storico Grand Hotel Carezza (Bz), lo stellato Il Bersagliere a Goito (Mn), ora non più in attività, l’Hostaria Le Cascinette nel milanese, con la guida dello chef Carmelo Ferrari. Nel 1994 apre il suo primo ristorante, dedicato alla cucina tradizionale milanese. Segue un periodo in giro per il mondo dove, tra esperienze a Parigi, San Diego, Sharm el-Sheikh, Santorini, Nungwi (Zanzibar), Djerba e Kelibia (Tunisia) e Lugano, sperimenta vari tipi di cucina, tra cui nouvelle cuisine, fusion, giapponese, mediorientale e greca. Dal 2009 inizia a lavorare come chef di produzione e consulente per numerosi programmi televisivi di cucina di grande successo, tra cui: MasterChef, Hell’s Kitchen, Junior MasterChef, i Menù di Benedetta e molti altri, lavorando al fianco di grandi chefs e personaggi TV come Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Cristiano Tomei, Benedetta Parodi, Alessandro Borghese, Antonino Cannavacciuolo, ecc… prestando la sua opera per la preparazione di ricette e impiattamenti e per la pubblicazione su libri e magazine. Qui trovate il suo sito con la bio completa e il suo canale YouTube.

_________

QUANDO: inizio corso mercoledì 30 ottobre, seguono 13 novembre, 27  novembre 2019 (sempre di mercoledì) 

ORARIO: dalle 20.00 alle 22.30 / 23

DOVE: in OFFICINA, lo spazio ad alto tasso creativo in Via Fontane 87 / A, Villorba (Treviso). Siamo all’interno del Centro Fontane, a fianco al Galloway e al Teatro del Pane, a pochi passi da Viale della Repubblica.

COSTO: 140 € l’intero corso (per chi volesse partecipare alla singola lezione il costo è di 60 €)

INFO E ISCRIZIONI: Cookiamo– HAT Studio: la prenotazione è obbligatoria, le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento posti (min 12 – max 20 persone).Giorgia 347.9780123cookiamo.scrivimi@gmail.com

_lorenzo_boni_chef_cookiamo_web

_lorenzo_boni_chef_cookiamo_web03A

CONFIT, PRESìDI SLOW FOOD E RADICCHIO

La Tribuna di Treviso

Martedì 01/03/2015

150301_Tribuna_Treviso

CORSO CUCINA TREVISO. Fabio Cattapan at COOKiamo!

poster-webUn esplorazione nella cucina di Fabio Cattapan, giovane e appassionatissimo chef dal profilo internazionale, patron del Ristorante biologico Pironetomosca di Castelfranco. Votato al biologico, accanito sostenitore Slow Food, una dedizione estrema alla qualità delle materie prime ed una ricerca incessante di piccoli produttori che rispondano a determinati criteri. Finalmente a COOKiamo, con questi temi:

LA COTTURA CONFIT. Tecniche di cottura alternativa
Martedì 3 marzo 2015, ore 20.00-22.30

Un approfondimento sul CONFIT: una tecnica di cottura di origine francese, tanto antica quanto affascinante, reinterpretata dalla mente creativa dello Chef Fabio Cattapan. Durante la lezione verranno realizzate queste deliziose creature:

# Cuore di merluzzo cotto sott’olio, zucca candita e salsa alla vaniglia
# Trota fario cotta sott’olio aromatizzata alle erbe, gamberi di fiume e patate schiacciate in guazzetto all’acquapazza
# Noce di capasanta confit con olio profumato al timo, zucca e pistacchi

IN CUCINA CON TRE PRESIDI SLOW FOOD: Mais biancoperla di Castelfranco Veneto, Colatura di Alici di Cetara, Morlacco del Grappa
Martedì 17 marzo 2015, ore 20.00-22.30

Un viaggio gastronomico-didattico alla scoperta dei Presìdi Slow Food: dal nord al sud dello stivale per scoprire cosa sono, quanto sono utili per la valorizzazione dell’immenso patrimonio enogastronomico italiano, e quanto sono seducenti per le nostre papille!
Lo Chef Cattapan è un attivissimo sostenitore Slow Food, nonché fieramente referenziato da anni con il famoso simbolo della chiocciola. Queste le ricette che verranno realizzate dai partecipanti con la supervisione dello Chef, e in più… una piccola sorpresa!

# Sformatino di Mais Biancoperla con cuore morbido al pecorino, salame fresco scottato all’aceto balsamico, Radicchio di Treviso marinato
# Cannelloni di patate e rapa rossa ripieni di Morlacco di Malga e ricotta fresca, crema di zucca e cime di broccolo fiolaro
# Paccheri aglio olio peperoncino con puntarelle, calamari spillo e ristretto di colatura di Alici di Cetara

I FIORI DELL’INVERNO: il Radicchio di Chioggia, di Treviso e di Castelfranco Veneto… REINTERPRETATI
Martedì 31 marzo 2015, ore 20.00-22.30

Forse molti di voi associano il nostro celeberrimo Sig. Radicchio di Treviso ai piatti della tradizione. Ma non sanno che lo Chef Fabio si è cimentato nella ricerca per dare una nuova anima a questo “fiore” invernale, dando vita a nuovi equilibri e nuovi piatti, dall’antipasto al dolce!

Se volete stupire in cucina, questa è la serata che fa per voi! Il 31 marzo imparerete a eseguire queste ricette:

# Involtino di Radicchio di Chioggia con mozzarella di bufala granita, pancetta cotta a bassa temperatura e salsa di noci
# Mezzelune di pasta marmorizzata ripiena al Radicchio di Treviso su vellutata di cannellini e guazzetto di moscardini al Raboso
# Raviolo dolce di Radicchio Castellano cotto alla grappa e vino rosso, aromatizzato alla cannella, ripieno di crema chantilly, pinoli, scaglie di meringa e concasse di mele fresca

Dove: in centro storico a due passi dalla Fondazione Benetton e dal Duomo, nel super spazio cucina di HOME Design, in Via Cornarotta 19, a Treviso.

Iscrizioni: vanno effettuate (fino ad esaurimento posti/ max 15 persone) scrivendo a cookiamo.scrivimi@gmail.com o telefonando a Giorgia 347 9780123. La prenotazione è obbligatoria.

Abbinamento vini: a cura della nostra amata sommelier Roberta Ziero La Dame Rouge Bottiglieria

Chef Fabio Cattapan – A soli 32 anni può già vantare 14 anni di esperienza sul campo. Dopo l’Istituto Alberghiero G. Maffioli di Castelfranco Veneto, inizia il suo percorso nelle cucine di prestigiosi ristoranti. Prima in Italia al Grand Hotel Sirmione sul Lago di Garda, sotto la guida di Francesco Lavarini, poi all’estero alle Isole Canarie, a Londra da Otto e Mezzo Restaurant e con lo Chef Paolo Simeoni da Toto’s Restaurant. Nel 2007 approda al Four Seasons di Milano, dove rimarrà tre anni sotto la direzione del noto e rispettatissimo Sergio Mei.
Dal 2010 diventa Chef del Ristorante Biologico di famiglia OSTERIA PIRONETOMOSCA, segnalato in diverse guide e referenziato da anni con la chiocciola Slow Food. Fabio ha vinto diversi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio Master Chef Sailing&Food nel 2013. La sua filosofia associa il piacere della gastronomia all’etica della biodiversità alimentare.